L'Italia a morsi da Cesarina Mara

All’interno di un panorama molto vario di format televisivi dedicati al Food ed agli chef, costruiti su sfide e principalmente dedicati all’innovazione culinaria, L’Italia a morsi si distingue totalmente.
Durante il suo tour, Chiara Maci è andata a Forlì, Furlè in romagnolo, a scoprire i sapori e i prodotti del territorio incontrando alcuni produttori locali e andando a casa di Mara, la nostra Cesarina “Rock”. 

In questa terra di profumi e sapori, quelli veri, sono tantissime le pietanze alle quali è impossibile resistere, ma due sono sicuramente i pilastri della cucina tradizionale locale: il piatto simbolo per eccellenza del forlivese sono i passatelli in brodo, e a seguire la tipica piada emiliana, entrambi perfetti da gustare con un buon bicchiere di Sangiovese. La casa di Mara si trova in centro, a poca distanza da Porta Schiavonia, l’unica rimasta della cinta muraria dopo la ristrutturazione urbanistica avvenuta nel primo del ‘900, e dalla prima Cattedrale della città. 

Nella quinta puntata dell'Italia a morsi la Food Blogger Chiara Maci è andata a Forlì, città conosciuta dagli appassionati di enogastronomia soprattutto grazie al progetto “Itinerario Strada dei vini e dei sapori dei Colli di Forlì e Cesena”. Il suo tour è termianto a casa di Cesarina Mara.

Romagnola di nascita, Mara custodisce una tradizione cucinaria che si è perpetuata tra le donne di molte famiglie del forlinese, di generazione in generazione. La sua immensa conoscenza della gastronomia locale, infatti, è frutto sia delle ricette ereditate dalla madre di suo marito Alfredo, che le ha lasciato in dono quaderni zeppi di segreti e usi culinari della zona trascritte fin dal 1938, sia di quelle che Mara, nei decenni, ha scoperto grazie alle nonne delle sue amiche, le vere detentrici del patrimonio culinario del passato forlinese. Oltre a spiccate doti in cucina, Mara ha dimostrato, fin da sempre, una propensione più che naturale all’ospitalità e alla convivialità, caratteristiche che la rendono una Cesarina davvero unica.

Infatti, grazie al suo carattere spumeggiante e al suo spirito di iniziativa, da oltre vent’anni Mara ospita a cena le compagnie teatrali di passaggio in città, invitando personalmente a casa sua gli attori, al termine degli spettacoli al teatro di Forlì. La prima ad accettare il suo invito fù Rossella Falk, alla quale seguirono Giorgio Albertazzi, Alessandro e Paola Gassman, Gianmarco Tognazzi, Giuliana de Sio, Carl Anderson e tanti altri. Di ciascuna serata conserva in ricordo dei quaderni, dove Mara ama segnare ogni particolare. Un modo, spiega, per unire le sue due grandi passioni, la cucina e il palcoscenico. Con alcuni di loro era anche solita scambiarsi consigli in cucina.

Ricette della puntata

  • Piadina Romagnola
  • Crostini "della nonna"
  • Salsiaccia e uva
  • Passatelli in brodo
  • Zuppa Inglese