Cenare con Gaber e Gassmann nel salotto di casa

«Rossella Falk, Giorgio Gaber, Alessandro Gasman. E poi Michele Placido, Carl Anderson, Valeria Valeri». I grandi nomi della scena teatrale italiana (e non solo) riuniti intorno ad una tavola. Quella della casa di Mara, Cesarina di Forlì che da oltre vent’anni invita a cena le compagnie teatrali di passaggio per la sua città. Un modo, spiega, per unire le sue due grandi passioni, la cucina e il palcoscenico: «Perché lo faccio? Per il piacere di ospitare persone interessanti. E gli artisti sono sicuramente persone interessanti».

La storia di Mara inizia circa venticinque anni fa, proprio a Forlì. «Da tanto tempo seguivo costantemente la programmazione del teatro cittadino. Ne ero letteralmente innamorata, a tal punto che volevo incontrare i suoi protagonisti: conoscere gli attori, i registi, tutta la compagnia». La scintilla scocca con Rossella Falk, uno dei nomi più importanti del palcoscenico italiano. Ma il primo approccio è tutt’altro che semplice: dopotutto Mara è una sconosciuta. «Ci ho messo una buona mezzora per convincerla», ricorda la Cesarina ridendo. Alla fine, però, Falk si convince e da lì in poi la strada è in discesa.

Da quel momento, infatti, nell’ambiente si sparge la voce. Sono le stesse compagnie teatrali a passarsi la dritta: “A Forlì c’è una signora che invita gli artisti a cena”. Già, perché Mara non invita solo gli attori più noti, ma tutta la compagnia. «A volte sono cene anche con quaranta artisti», spiega orgogliosa. Con alcuni è anche rimasta in contatto, fino a creare intensi rapporti di amicizia.

Di solito gli artisti vengono a cena al termine dello spettacolo. Sono appuntamenti molto informali, appositamente studiati per far sentire gli ospiti a loro agio: «Si parla di cose normali, quasi mai di lavoro».

Il menù, manco a dirlo, è rigorosamente all’insegna della tradizione romagnola: antipasto a base della rinomata piadina, poi tortelli, tagliatelle, e chi più ne ha più ne metta. «Sono sempre stata abbastanza brava a cucinare – si schernisce – ho cominciato quando mi sono sposata». Con la sua passione per la cucina e il senso dell’ospitalità che si ritrova, Mara non poteva che diventare una Cesarina. «Ho scoperto il progetto una decina di anni fa, leggendo un articolo sul giornale». Da allora ogni volta che ne ha l’occasione apre le porte di casa sua agli ospiti, viziandoli con gli squisiti sapori della cucina locale e intrattenendoli con fantastici aneddoti.

Impara i segreti della pasta fresca

Regalati in piacere di entrare nelle cucine virtuali delle Cesarine, per conoscere i segreti della Community di cuochi appassionati più grande d'Italia. Riscopri il piacere di cucinare attraverso un corso privato che ti permetterà di approfondire le tue conoscenze culinarie direttamente a casa tua.