Home/Il Ricettario di Cesarine/Pasqua in Famiglia: Tre ricette tipiche da Nord a Sud

Pasqua in Famiglia: Tre ricette tipiche da Nord a Sud

Pasqua è alle porte: si percepisce dall'arrivo delle giornate primaverili, più lunghe e soleggiate, dal clima mite e anche dalle classiche piogge di questo periodo. Con l’aria di primavera, è naturale sentir risvegliare il desiderio di immergersi nella natura, assaporarne i profumi, ammirarne i colori, pianificare viaggi o organizzare escursioni. Ma, soprattutto, non manca la voglia di trascorrere la Domenica di Pasqua in famiglia, un'occasione perfetta per condividere un pranzo, rivivere ricordi, ridere insieme e godere di piatti che raccontano storie e tradizioni.

Con questo spirito di condivisione e allegria, vi proponiamo un'idea per il vostro menù di Pasqua con le ricette di tre Cesarine: tre differenti piatti che saranno i protagonisti delle loro tavole. Il menù è pensato per celebrare le specialità delle diverse zone d'Italia, da Nord a Sud, passando per il Centro, proponendo un antipasto, un primo piatto e un dolce. 

L'occasione perfetta per rendere unica la vostra domenica e divertirvi in cucina insieme alla vostra famiglia.

Menù:

Cosa aspettate? Allacciatevi i grembiuli, è ora di mettersi ai fornelli!

Fiadoni abruzzesi: Tipico antipasto Pasquale

Versione a forma di ciambella, con la pasta esterna leggermente dolce e l’interno con caciotta di mucca canestrata e pecorino locale.

DifficoltàMedia
CostoMedio

Ingredienti

  • Per la pasta esterna:
  • un uovo intero e un tuorlo
  • 20 ml di vino bianco
  • 40 ml di olio evo
  • 200 gr di farina
  • un pizzico di sale
  • cucchiai di zucchero a piacere

  • Per la farcia:
  • 4 uova intere
  • 300 gr di formaggio di mucca semistagionato
  • 100 gr di pecorino nostrano semistagionato
  • pepe

Procedimento

Per uno stampo da ciambella da 24cm, sfoglia esterna:

  • Disponete a fontana la farina e impastate tutti gli ingredienti prendendo man mano la farina fino ad ottenere una pasta morbida e mettete a riposare sotto una terrina.


Per la farcia:

  • Aprite le uova in una ciotola e sbattetele con una frusta, aggiungendo poco alla volta il mix di formaggi fino ad ottenere un impasto abbastanza sodo ma non duro, da poter prendere con un cucchiaio e aggiungete una presa di pepe;
  • Imburrate e infarinate la teglia da 24cm e accendete il forno portandolo a 180°;
  • Stendete con la pasta esterna una sfoglia abbastanza sottile e tanto grande da poter foderare tutta la teglia e lasciate in più un paio di cm di bordo;
  • Adagiatela sulla teglia e fatela scendere delicatamente all'interno evitando di romperla;
  • Versate all’interno la farcia a cucchiai, cercando di distribuirla senza strappare la sfoglia;
  • Ripiegate all’interno la pasta in eccedenza e tagliate la sfoglia sul cono centrale in quattro parti, facendola ricadere sopra la farcia;
  • Infornate in forno statico nel ripiano più basso, a 180° per circa 25/30 minuti; 
  • A cottura ultimata, il fiadone che si sarà ben gonfiato, dovrà risultare colorito.

Risotto alle erbette spontanee e fiori

Un risotto delicato e creativo

DifficoltàFacile
CostoBasso

Ingredienti

  • 200/250 gr di riso Carnaroli 
  • 1/2 cipolla 
  • 1 litro di brodo vegetale 
  • 300 gr di erbette spontanee come fiori di borragine o ortica
  • 50 gr di burro 
  • due cucchiai di parmigiano 
  • fiorellini edibili per decorare il piatto come primula e violetta

Procedimento

  • In una pentola, fai scaldare il brodo vegetale per aggiungerlo al riso durante la cottura;
  • Trita finemente la cipolla e falla soffriggere in una padella con un filo di olio extravergine d'oliva fino a quando non diventa trasparente e aggiungi le erbe spontanee; 
  • In una casseruola, fai tostare il riso Carnaroli, fino a quando non diventa ben caldo;
  • Inizia ad aggiungere il brodo vegetale caldo al riso;
  • Quando il riso è quasi al dente, trasferiscilo nel tegame con le erbette preparate e completa la cottura aggiungendo ancora un po' di brodo se necessario.
  • A fuoco spento, procedi alla mantecatura del riso aggiungendo il burro e il parmigiano grattugiato;
  • Servi il risotto, decorandolo con qualche fiorellino edibile.


Pastiera Napoletana

La Pastiera Napoletana è un dolce partenopeo tipico della tradizione Pasquale

DifficoltàMedia
CostoMedio

Ingredienti

  • Frolla:
  • 350 gr di farina 00
  • 140 gr zucchero
  • 150 gr di burro morbido
  • 1 uovo e 2 tuorli
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • scorza grattugiata di un arancia
  • un pizzico di sale

  • Ripieno: 
  • Crema di grano:
  • 400 gr di grano cotto
  • 150 gr di latte intero
  • scorza di 1 arancia e di 1 limone
  • 25 gr di burro
  • Crema di ricotta:
  • 400 gr di ricotta di pecora
  • 300 gr di zucchero
  • 3 cucchiaini da caffè di fior d'arancio
  • 4 tuorli e 2 uova intere
  • 70 gr di canditi (arancia e cedro)
  • un cucchiaino di cannella

Procedimento

  • Fate una fontana con la farina, inserite al centro lo zucchero, il burro morbido e gli aromi;
  • Iniziate a lavorare con le mani e successivamente inserite le uova, il sale e il lievito sciolto in un goccio di latte;
  • Lavorate poco l'impasto, avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo per almeno 2 ore o tutta la notte.


Per la crema di grano:

  • In una pentola, unite il grano cotto, il latte, le scorze di limone e di arancia a fette grandi e cuocete per 15 minuti fino ad ottenere una crema morbida;
  • Togliete dal fuoco ed eliminate le scorze degli agrumi;
  • Aggiungete il burro, mescolate e fate raffreddare completamente.


Per la crema di ricotta:

  • Fate sgocciolare bene la ricotta per tutta la notte in un colino e pesatela dopo che ha sgocciolato;
  • Unite lo zucchero e lasciatelo marinare finché si è ben assorbito;
  • Setacciate la ricotta, aggiungete la cannella e gli aromi e girate bene; 
  • Inserite le uova e i tuorli uno alla volta e fate assorbire bene, infine aggiungete i canditi a piccoli pezzettini;
  • Unite ora le due creme fredde.

 
Assemblaggio:

  • Stendete la frolla ad uno spessore di circa 4 mm e rivestite una teglia (medio/grande) per pastiera, imburrata ed infarinata precedentemente; 
  • Eliminate l'eccesso di frolla (che userete per le strisce), bucherellate il fondo ed inserite la crema fino a 6/7 mm dal bordo; 
  • Fate le strisce e adagiatele sopra a rombi.

Copyright 2004-2024 © - Home Food s.r.l. Società Benefit

Area Legale e Privacy