Home/Il Ricettario di Cesarine/Il Panettone: segreti, aneddoti e la ricetta per farlo
Panettone con fetta tagliata accanto

Il Panettone: segreti, aneddoti e la ricetta per farlo

Panettone vs Pandoro

A Natale, la popolazione italiana si divide in due grandi gruppi: gli amanti del Pandoro e i fedelissimi del Panettone. E non c’è niente che si possa fare al riguardo, se si fa parte di una fazione non si passerà mai all’altra: sarebbe alto tradimento!

L’origine del Pandoro, di cui i veronesi rivendicano la paternità, si fa risalire ai tempi dell’antica Roma, mentre la ricetta originale del Panettone milanese viene fatta risalire al Medioevo.

Tavola con pandoro e bottiglia di spumante

Una delle leggende sul Panettone

La creazione del Panettone, come spesso accade per i piatti della tradizione che affondano le loro radici nel passato, è avvolta nel mistero e tra le varie leggende ce n’è una che narra di un giovane pasticcere, Toni, che lavorava nella cucina del Duca di Milano. Innamorato della figlia del duca, Toni inventò un dolce straordinario per conquistare il cuore della sua amata. Il dolce, preparato con lievito madre, uova, burro e frutta candita, fece colpo su tutti e fu chiamato "pane di Toni", da cui il nome "panettone".

Tanti tipi di Panettone

Quello di Milano con uvetta e canditi è il Panettone classico, ma ogni regione italiana ha la sua versione fatta con ingredienti e tecniche peculiari: c’è il panettone genovese (conosciuto anche come “pandolce”), quello valdostano o anche quello altoatesino con mele, uvetta, pinoli, burro e profumato alla cannella, solo per citarne alcuni.

Vetrina con esposto Pandolce

Panettone da record

Oggi, oltre ad essere il primo in classifica tra i dolci più consumati a Natale, il Panettone è anche diventato un regalo molto in voga in tutto il mondo.

E, a proposito di mondo, sapete dove è stato realizzato il Panettone più grande al mondo? Proprio a Milano, nella sua terra natale, nel 2018: alto un metro e mezzo, con un diametro di 115 centimetri e un peso di 332,2 chili il Panettone dei record è stato realizzato dal maitre chocolatier Davide Comaschi che ha guidato per circa cento ore un team di sei pasticceri che hanno impastato la bellezza di 50 chili di farina, 38 chili di burro, 180 chili di tuorli, 25 di zucchero e altrettanti di cioccolato fondente, uvetta, arancio candito e acqua, e tanti altri ingredienti.

La ricetta del Panettone di Milano

E voi, vi siete mai cimentati nella preparazione di un Panettone fatto in casa? Questa è la vostra occasione per trasformarvi in intrepidi pasticceri e mettervi alla prova. Ma vi avvertiamo: fare il panettone non è facile!

Accettate la sfida?

Abbiamo chiamato Laura, un’adorabile Cesarina milanese che, guarda caso, è anche un’ottima realizzatrice di panettoni fatti in casa. Laura si è unita a Cesarine proprio perché ama condividere e salvaguardare i tesori culinari della sua città con ospiti provenienti da tutto il mondo e quindi ha deciso di rivelarci i segreti della sua ricetta di famiglia del Panettone.

Tenente conto che questo dolce richiede due impasti con tempi di lievitazione diversi e che avrete bisogno di un impastatrice elettrica e dello stampo apposito per panettoni in modo da ottenere la sua forma ufficiale!

Panettone con fetta tagliata accanto

Panettone milanese

Sforna a casa tua il vero Panettone milanese... ed è subito festa!

DifficoltàDifficile
Tempo preparazione23h
Tempo cottura50m
Porzioni10
CostoMedio

Ingredienti

  • Ingredienti primo impasto:
  • 400 gr di farina (tipo manitoba)
  • 140 ml di acqua
  • 10 gr di lievito naturale
  • 120 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • 5 tuorli d’uovo
  • Ingredienti secondo impasto:
  • 100 gr di farina (tipo manitoba)
  • 80 ml di acqua
  • 10 gr di lievito naturale
  • 100 gr di zucchero
  • 150 gr di burro
  • 5 tuorli d’uovo
  • 80 gr di cedro candito
  • 80 gr di arancia candita
  • 15 gr di uva passa
  • 30 gr di miele
  • Vanillina una busta
  • Un pizzico di sale
  • Scorza di 1 limone
  • Scorza di 1 arancio

Procedimento

Primo impasto:

  • Incorporate farina, acqua e zucchero nella planetaria e impastate per circa 5 minuti; quindi lasciate riposare e aggiungete il burro ammorbidito, poi il lievito madre ed i tuorli. 
  • Lavorate la pasta finché risulterà liscia.
  • Riponete la pasta a lievitare in un luogo asciutto e a una temperatura di 25°-27° per circa 15 ore fino a quando il volume sarà triplicato.


Secondo impasto:

  • Lavorate tutti gli ingredienti in planetaria, aggiungete l’impasto precedente ed infine la frutta candita e l’uvetta.
  • Riponete l’impasto nell’apposito stampo, fate una croce con un coltello e aggiungete un pezzo di burro, lasciate lievitare ancora 6 – 8 ore circa.
  • Infornate a 180°C per circa 40 minuti
  • Dopo averlo lasciato raffreddare per una notte, il vostro Panettone sarà pronto per essere servito in tavola!

Copyright 2004-2024 © - Home Food s.r.l. Società Benefit

Area Legale e Privacy