Home/Il Ricettario di Cesarine/La vera ricetta per delle ottime tagliatelle al ragù
Piatto di tagliatelle al ragù

La vera ricetta per delle ottime tagliatelle al ragù

Bologna, la città nel cuore dell'Emilia-Romagna

I suoi abitanti descrivono Bologna come “la dotta” (per via dell’università), “la rossa” (per il colore dei tetti delle case) e “la grassa” (per il cibo).

Questa città è una fermata obbligatoria per ogni foodie che sia alla ricerca di autentici sapori italiani. La città è abbastanza grande da offrire molte opportunità di svago, ma anche abbastanza piccola per essere esplorata comodamente a piedi e andare alla scoperta della sua storia e degli affascinanti dettagli che la caratterizzano.

Le vie sono costeggiate da oltre 38 km di portici, che potete percorrere fin su, al Santuario della Madonna di San Luca, se vi va di fare una bella camminata.

In più c’è la torre pendente più alta d’Italia, la Torre degli Asinelli: la vista da lassù è mozzafiato e vale la pena salire i 498 scalini per raggiungere la sommità! Certo, tutta questa attività fisica vi farà venire un grande appetito… per fortuna vi trovate in una delle capitali del cibo europee!

Vista con torre Asinelli, il centro di Bologna e Santuario di San Luca


Spaghetti alla bolognese, tra mito e realtà

Molti turisti arrivano a Bologna convinti di trovare gli originali spaghetti alla bolognese e si aspettano un piatto fumante condito con un saporito trito di carne.

Ma questo è un mito! Gli spaghetti alla bolognese sono sì un piatto realmente esistente (come descritto qui), ma vengono associati erroneamente alla famosa salsa a base di carne, il ragù alla bolognese, che invece non ha niente a che fare con gli spaghetti alla bolognese. Il ragù alla bolognese infatti viene sempre servito con le tagliatelle, poiché la forma e la consistenza di questa pasta sono ideali per raccogliere i sapori golosi di questa salsa.

Il ragù alla bolognese

Il ragù è una salsa umile e semplice. Non servono erbe o ingredienti ricercati. Non serve l’aglio e non serve il basilico.

L’unica cosa che serve veramente è il tempo: questo è l’elemento chiave per preparare un ragù a cinque stelle, quel ragù che fa provare ai bolognesi la nostalgia dei tempi passati, quando la loro nonna o mamma preparava il pranzo domenicale.

Mettete in conto 3 o 4 ore per permettere al vostro ragù di cuocere lentamente. Il suo ricco sapore ha bisogno di tempo per sprigionarsi completamente e assumere un carattere bello "rotondo" e corposo. Mescolatelo di tanto in tanto e godete del profumo inteso che si espande nella vostra cucina, proprio come accade nelle case di Bologna la domenica mattina.

Mentre il ragù sobbolle in pentola, avete tutto il tempo per preparare le tagliatelle: qui trovate la ricetta per preparare la pasta fresca all’uovo!

Cesarina prepara il ragù alla bolognese

Ragù alla bolognese

La ricetta per preparare un ragù alla bolognese dal sapore "rotondo" e corposo

DifficoltàFacile
Tempo preparazione20m
Tempo cottura4h
Porzioni4
CostoBasso

Ingredienti

  • Olio EVO
  • 1 sedano
  • 2-3 carote
  • 1 cipolla
  • 300 gr carne di maiale macinata
  • 300 gr carne di manzo macinata
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 500 gr passata di pomodoro
  • 500-600 gr tagliatelle fresche

Procedimento

  • Tagliate finemente le carote, il sedano e la cipolla
  • In una larga padella mettete a scaldare l’olio di oliva e aggiungeteci le verdure tritate.
  • Lasciatele soffriggere a fuoco medio-basso per 5-10 minuti.
  • Quando le verdure sono appassite, aggiungete la carne e lasciate cuocere per 2-3 minuti mescolando regolarmente finché la carne non si sia rosolata.
  • Rosolata la carne, aggiungete il vino bianco e sfumate per 1-2 minuti.
  • Aggiungete la passata di pomodoro; dopo di che riempite la bottiglia della passata con acqua, scuotetela e versate l’acqua nella padella (in questo modo pulirete per bene la bottiglia ed eviterete ogni spreco alimentare).
  • Aggiungete sale e pepe, mescolate e portate a ebollizione.
  • Quando la salsa inizia a sobbollire, abbassate la fiamma, mettete un coperchio sopra la pentola e cuocete per almeno 3 ore (anche di più, se potete). Mescolate la salsa di tanto in tanto e assicuratevi che non si attacchi sul fondo della padella. Se la salsa dovesse risultare troppo densa o secca o se si attaccasse al fondo, potete aggiungere un po’ d’acqua.
  • Mentre il ragù si cuoce, preparate le tagliatelle fresche, seguendo la nostra ricetta.

Copyright 2004-2024 © - Home Food s.r.l. Società Benefit

Area Legale e Privacy